Primavera in Tunisia, cosa fare in questa stagione

Primavera in Tunisia, cosa fare in questa stagione

Il territorio tunisino, conosciuto da tutti i turisti anche come “la verde Tunisia”, non è mai così bello dal punto di vista paesaggistico e territoriale tanto quanto riesce ad esserlo nel corso dei mesi primaverili. Proprio per questo motivo e per la sua indiscussa bellezza durante questo specifico periodo dell’anno bisogna assolutamente fare in modo di godere di una fantastica vacanza di primavera in Tunisia. Fare un viaggio in Tunisia significa lasciarsi avvolgere dalle sue incontaminate bellezze e prima di organizzare una vacanza che possa davvero essere indimenticabile sarebbe bene sapere che il periodo migliore per un viaggio in Tunisia è quello che va dalla primavera all’autunno, grazie soprattutto al clima particolarmente favorevole ed alla presenza di una luce molto particolare, in grado di trasformare e di rendere molto suggestivi tutti i paesaggi tunisini.

Relax e divertimento

Quando si decide di organizzare un viaggio in Tunisia si può optare per dedicarsi a tante ed allo stesso tempo diverse attività. In una vacanza che possa davvero essere definita tale, però, non possono di certo mancare due fattori molto importanti: il relax ed il divertimento. Per coloro che vogliono rilassarsi non c’è migliore idea che organizzare una giornata in una delle molte Spa o centri di talassoterapia. Recarsi in un centro di talassoterapia e decidere di affidarsi all’azione curativa del clima marino, significa regalarsi degli indimenticabili momenti di quiete e tranquillità ed avere la possibilità di allontanare tutte le tensioni che si sono accumulate nel corso dei trascorsi mesi invernali. Per chi ama il relax e l’ozio, inoltre, la primavera in Tunisia offre anche la possibilità di decidere di soggiornare all’interno di uno dei numerosi Resort tunisini per poter godere di tutti i servizi che questi offrono e potersi dedicare anche al divertimento, prendendo parte alle serata animate.

Durante i mesi primaverili, in Tunisia, ha inoltre inizio la programmazione dei grandi Festival, tanto apprezzati da chiunque abbia avuto modo di parteciparvi. Molto amato, ad esempio, è il Festival Internazionale del Jazz a Cartagine. In occasione dell’arrivo della bella stagione la città di Cartagine si prepara ad accogliere il Festival Internazionale, meta turistica di persone provenienti da ogni parte del mondo ed allo stesso tempo uno degli eventi più attesi dell’anno.

Un’altra grande occasione di divertimento durante la primavera in Tunisia è la possibilità di potersi recare alle notti nella Medina. La primavera è il periodo nel quale solitamente ricorre il ramadan, capace di offrire di regalare delle esperienze uniche all’interno dell’antico quartiere della Medina. Tutte le sere vi è un clima di grande festa che prende inizio dopo le 21 per concludersi nelle prime ore del mattino. Il quartiere antico vanta anche il famosissimo Festival della Medina durante il quale si può assistere ad attività organizzate e concerti oppure semplicemente sedersi in tranquillità presso uno dei tanti locali.

Un’immersione nella natura

Per tutti coloro che sono appassionati della natura e non possono fare a meno che ammirarla in ogni sua sfaccettatura, la primavera in Tunisia è il momento ideale per poterne godere davvero a pieno. Le foreste e le montagne del Nord, così come le zone desertiche, sono i posti ideali per potersi dedicare a delle escursioni. Non manca l’occasione per poter organizzare delle gite in battello per andare alla scoperta delle numerosissime isole che costellano l’area tunisina. La temperatura del periodo primaverile, inoltre, è ideale per poter esplorare la città in bicicletta, lasciandosi accarezzare dalla brezza marina.

Da non perdere assolutamente sono le fantastiche case bianche e blu tradizionali di Sidi Bou Saï e i siti archeologi della Cartagine antica, davvero molto ricca dal punto di vista storico.

Nonostante non tutti ne siano a conoscenza la Tunisia è anche un luogo piuttosto importante per i suoi vini, prodotti nelle aree di produzione situate nelle vicinanze delle regioni di Mornag, Cap Bon e Grombalia. Molti produttori ed esperti di vino tradizionale tunisino, soprattutto nel corso dei mesi primaverili, offrono a tutti i turisti la possibilità di immergersi nella tradizione vitivinicola della Tunisia. Ai turisti è innanzitutto concesso di passeggiare attraverso i vigneti tunisini e, se lo desiderano, di prendere parte a tour di degustazione che vengono organizzati con cura e che si tengono solitamente vicino Tunisi, nella periferia sud della città.

Commenta

Pin It on Pinterest

Share This