Quando andare in Tunisia, i migliori periodi

Quando andare in Tunisia, i migliori periodi

La Tunisia è una destinazione da 365 giorni all’anno: le estati sono calde ma non soffocanti, mentre gli inverni sono decisamente più miti che in Italia, e le mezze stagioni sono piacevoli. Ovviamente questo accade in generale, poichè il clima in Tunisia è comunque diverso in base alla zona del paese: sulla costa il clima è tipico mediterraneo, e quindi simile a quello del nostro sud Italia, con estati calde e piogge soprattutto in inverno, mentre all’interno si ha un clima desertico, pertanto le temperature medie in estate saranno molto alte di giorno, e molto basse di notte, persino sotto lo zero. Infine, la capitale Tunisi ha un microclima tutto suo, molto umido d’estate, decisamente mite in inverno. Vediamo dunque quando andare in Tunisia stagione per stagione, per godersi la vacanza perfetta e senza che venga rovinata dal meteo.

In primavera

La primavera in Tunisia è uno dei periodi migliori, in quanto il clima è perfetto per visitare Tunisi e le altre città, e allo stesso tempo i prezzi sono ancora bassi. La stagione delle piogge è finita, le giornate si allungano e le temperature si alzano. Non ci sono praticamente lati negativi, se non quello che le temperature del mare sono ancora piuttosto fredde, troppo per fare il bagno. Ma potrete godervi Tunisi con un clima ottimo e senza troppi turisti in giro, potrete fare escursioni nel deserto senza rischiare colpi di sole, e potrete comunque rilassarvi in spiaggia o a bordo piscina.

Le temperature minime in primavera variano tra i 10 gradi di aprile e i 17 di giugno, mentre le massime sono in crescita, dai 21 gradi di aprile ai 29 di giugno.

In estate

Si potrebbe essere tentati a pensare che agosto in Tunisia sia il mese migliore dell’anno, anche soltanto perchè è il mese nel quale con più probabilità avrete la possibilità di partire. Ma se possibile, evitatelo: essendo altissima stagione, troverete tanti turisti, code ai musei, prezzi più alti, meno auto a noleggio disponibili, e soprattutto un’umidità molto alta a Tunisi.

Luglio è decisamente un mese migliore per visitare il paese, così come la seconda parte di giugno e l’inizio di settembre, i quali, oltre ad essere più felici dal punto di vista climatico, sono anche mesi in cui la presenza di turisti cala notevolmente. L’estate rappresenta la stagione secca della Tunisia, poichè il rischio che piova è praticamente nullo.

Aspettatevi temperature minime tra i 17 e i 21 gradi, e temperature massime che variano tra i 29 gradi di giugno e i 33 di agosto, il mese più caldo dell’anno in Tunisia. D’estate è comunque sconsigliato visitare il deserto, poichè le temperature alte rendono pericoloso restare all’aria aperta per più di qualche ora. Se decidete comunque di avventurarvi, portate con voi un copricapo, gli occhiali da sole, la crema solare e una scorta abbondante d’acqua per rimanere idratati.

In autunno

Anche l’autunno, come la primavera, è una stagione ottima per visitare la Tunisia. Se da un lato le giornate sono più corte, dall’altro il mare raggiunge la sua temperatura massima, e fare il bagno risulta davvero piacevole, considerando anche che le spiagge non sono certamente affollate come in estate. Anche Tunisi diviene molto piacevole da visitare, una volta che si è sbarazzata dall’umidità che l’attanaglia durante l’estate; allo stesso modo, vale la pena anche visitare il deserto, dato che le temperature diurne diminuiscono.

Una menzione a parte per i prezzi, che dopo il picco dell’alta stagione tornano decisamente abbordabili e convenienti. Per questo motivo l’autunno, specialmente i mesi di settembre e ottobre in cui le precipitazioni sono molto rare, si rivela la stagione migliore per visitare la Tunisia. Le temperature medie minime variano tra i 19 e gli 11 gradi, mentre le massime, dai 30 gradi di settembre, calano a 21 gradi alla fine di novembre.

In inverno

Andare in Tunisia a dicembre porta con sè un duplice svantaggio: da una parte i prezzi salgono per via delle vacanze di Natale e capodanno, dall’altra dicembre è il mese più piovoso dell’anno, sebbene le precipitazioni restino comunque scarse se paragonate a quelle italiane. Nelle zone di montagna non è raro assistere a nevicate, mentre nel deserto la temperatura è piacevole, attorno ai 17 gradi: per questo motivo, l’inverno resta la stagione migliore per visitare questa parte di Tunisia. Attenzione però alle notti nel deserto, dato che l’escursione termica è ben maggiore e la temperatura cala bruscamente sotto lo zero.

Al di fuori del periodo delle vacanze di Natale, l’inverno in Tunisia è decisamente bassa stagione, per cui troverete i prezzi più bassi dell’anno. Attenzione al rovescio della medaglia, in quanto potrete trovare chiuse alcune strutture ricettive, così come alcuni ristoranti o locali. Per sfruttare al meglio le ore di luce e l’aumento delle temperature, è meglio scegliere di visitare la Tunisia alla fine dell’inverno, ossia a marzo.

Sulla costa, le temperature medie minime si aggirano attorno ai 7 gradi, mentre le massime oscillano tra 16 e 18 gradi.

Previsioni del tempo a Tunisi

Commenta