Come arrivare in Tunisia, i migliori mezzi di trasporto

Come arrivare in Tunisia, i migliori mezzi di trasporto

Arrivare in Tunisia dall’Italia è facilissimo, basti pensare che il paese si trova a soli 150 chilometri dalle coste della Sicilia; inoltre i cittadini italiani non necessitano di visto, pertanto anche le procedure di immigrazione sono piuttosto scorrevoli. I mezzi di trasporto per raggiungere il paese nordafricano sono due: nave o aereo.

In aereo

L’aeroporto principale del paese è l’aeroporto di Tunisi-Cartagine, che serve la capitale e le zone circostanti. Gestisce oltre 5 milioni di passeggeri l’anno, e da qui decollano e atterrano numerosi voli dall’Italia operati da diverse compagnie: Alitalia da e per Roma Fiumicino, Tunisair da e per Milano Malpensa, Palermo, Roma Fiumicino e Venezia, e Tunisair Express da e per Napoli. Ad essi si affiancano poi una serie di voli charter, in partenza da numerosi aeroporti italiani. Oltre all’aeroporto di Tunisi, gli altri scali del paese di una certa rilevanza sono quelli di Djerba, Hammamet e Monastir. Tuttavia essi gestiscono prevalentemente voli charter operati durante l’estate, utilizzati principalmente dai passeggeri europei per arrivare nei resort affacciati sulla spiaggia. Djerba: serve l’isola di Djerba, una delle principali mete balneari del paese. I voli da e per l’Italia sono quasi tutti charter, ad eccezione dei voli Tunisair da e per Milano Malpensa e Verona, effettuati soltanto durante la stagione estiva. Enfidha-Hammamet: l’aeroporto si trova ad Enfidha, a 40 chilometri a sudovest di Hammamet, un’altra importante località balneare della Tunisia. Ad oggi non vi sono voli diretti da e per l’Italia, in quanto il turismo in questa zona del paese è prevalentemente russo, tedesco e britannico. Monastir: l’aeroporto di Monastir si trova a pochi chilometri dalla città omonima, ed è collegato con l’Italia grazie ai voli da e per Milano Malpensa e Verona di Tunisair, operati soltanto durante la stagione estiva.

Prenota un volo per la Tunisia


In nave

E’ anche possibile arrivare in Tunisia in nave, sfruttando i collegamenti diretti dai porti italiani di Genova, Salerno, Palermo e Civitavecchia. I collegamenti sono operativi per tutto l’anno, con una o due partenze settimanali. La durata orientativa del tragitto è di circa 20 ore, ovviamente variabile in base al porto di partenza. Tutti i traghetti dall’Italia arrivano al porto di La Goulette, situato qualche chilometro a est della capitale Tunisi. Attenzione al fatto che i prezzi non sono per forza inferiori rispetto al volo aereo, specialmente durante l’alta stagione. Per contro, il vantaggio di viaggiare in nave è dato dalla possibilità di poter trasportare quanto bagaglio si vuole, e soprattutto di imbarcare la propria auto o moto, utile nel caso in cui si voglia intraprendere un tour on the road della Tunisia.

Prenota un traghetto per la Tunisia

4 Commenti

  1. Ana maria Romaniuc

    Ciao si puo andare alla fine di giugnio a tunisi dal italia?

    Rispondi
    • tunisi.info@gmail.com

      Buongiorno,
      le rispondiamo riportando le informazioni riportate da siti ufficiali e governativi del 4.5.2020
      <<...Per contenerne la diffusione, a partire da gennaio 2020 sono state progressivamente adottate misure restrittive su scala globale (sospensione del traffico aereo, divieto di ingresso, respingimento in frontiera, quarantena obbligatoria, accertamenti sanitari). Alla luce dell’emergenza sanitaria causata da COVID-19 anche in Italia, in base alla normativa vigente, sono VIETATI tutti i viaggi e gli spostamenti per turismo all’estero come sul territorio nazionale. SI RACCOMANDA DI EVITARE OGNI VIAGGIO/SPOSTAMENTO NON ESSENZIALE. Il rientro in Italia è consentito solo a determinate condizioni, puntualmente elencate nell’articolo 1, comma 1, lettera a) e nell’articolo 4 del DPCM 26 aprile 2020, in vigore dal 4 maggio. Chi rientra in Italia dall’estero deve compilare una specifica AUTOCERTIFICAZIONE SUI MOTIVI DEL VIAGGIO, non può prendere mezzi pubblici per raggiungere la propria residenza e deve sottoporsi ad isolamento fiduciario per 14 giorni. Chi rientra dall’estero con un volo può prendere un altro volo nazionale (ad esempio da Roma a Milano) o internazionale per raggiungere il luogo di residenza, purché non esca dall’area aeroportuale. Lo spostamento verso la destinazione finale deve sempre essere giustificato ai sensi della normativa vigente>>.

      Rispondi
      • luigire

        grazie delle informazioni. anche io vorrei andare a tunisi a luglio.

        Rispondi
        • tunisi.info@gmail.com

          Ce lo auguriamo tutti.

          Rispondi

Commenta

Pin It on Pinterest

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: