La Tunisia è un paese davvero interessante dal punto di vista turistico, non solo per le bellezze della sua capitale Tunisi, ma anche per tutto ciò che il resto del paese ha da offrire: da spiagge lunghissime con acque cristalline a incantevoli deserti, da parchi archeologici a tradizioni millenarie: questo paese del Nord Africa saprà stupire chiunque decida di visitarlo.

Esempio lampante di quanto appena detto è Cartagine, un nome che tutti noi abbiamo studiato sui libri di storia, ma che forse non tutti sanno che questa antica città fenicia si trovava a pochi chilometri di distanza da quella che oggi è la moderna Tunisi. Il parco archeologico di Cartagine è dal 1979 un patrimonio dell’umanità UNESCO, ed è una delle gite di un giorno più tipiche da fare soggiornando a Tunisi. Potrete ammirare ciò che resta delle antiche fortificazioni, dei templi, dei luoghi di culto e delle antiche abitazioni, oltre alle antiche tombe puniche e ad una serie di mosaici che mostrano la vita quotidiana degli abitanti di Cartagine, prima che venisse distrutta dai Romani nel 146 a.C.

Dopo la conquista di quest’area, i Romani iniziarono a colonizzare l’intera costa, lasciandoci una notevole testimonianza del loro duro lavoro. E’ il caso di Dougga, dove si trovano delle meravigliose rovine, con un teatro ristrutturato nei primi anni 2000. Notevole poi l’anfiteatro romano di El-Jem, simile al Colosseo in forma, imponenza e dimensioni, che era in grado di ospitare oltre 35 mila spettatori e che oggi si staglia nel centro della città.

Sempre vicino Tunisi si trova la splendida Sidi Bou Said, un villaggio davvero caratteristico con le sue casette bianche e blu. Tra le sue stradine si possono ammirare scorci davvero magnifici, e tra un caffè all’aperto e un po’ di shopping è facile trascorrerci una giornata di relax. Parlando di piccoli villaggi è obbligatorio parlare di Matmata, situato a 600 metri di altitudine, dove si trovano una serie di case-grotte troglodite scavate letteralmente nel terreno, all’interno delle colline, per proteggere gli antichi abitanti dalla calura di queste parti. Matmata ha avuto la ribalta internazionale quando, nel 1977, George Lucas decise di ambientare qui alcune scene del film Guerre stellari, Episodio IV – Una nuova speranza. Anche per questo, oggi è una delle mete turistiche più apprezzate di tutta la Tunisia.

Ma non si può parlare di Nord Africa senza menzionare il deserto. Quello tunisino ha inizio a Tozeur, oltre il quale si trovano le vaste distese di sabbia del Sahara. Visitate questa zona con una guida, che saprà condurvi nei posti più belli e magnificenti, ed avrete la possibilità di ammirare degli splendidi tramonti dalla cima delle dune e rinfrescarvi all’ombra delle palme nelle oasi.

Ci siamo lasciati per ultimo forse il motivo principale che spinge così tanti turisti a visitare la Tunisia: le sue spiagge. Djerba e Hammamet sono due località mediterranee che non hanno certo bisogno di presentazioni, famose località balneari che attraggono vacanzieri di tutto il mondo, grazie anche ai loro splendidi resort che mantengono comunque prezzi accessibili. Alcuni giorni di relax al mare dopo un tour della Tunisia è la miglior conclusione possibile di un viaggio che vi resterà nel cuore per sempre, dopo aver conosciuto tradizioni, cultura e gastronomia di un popolo che saprà accogliervi sempre col sorriso.