L’Organizzazione mondiale del turismo (Omt) comunica la Tunisia come “destinazione turistica sicura” proprio nel periodo pandemico del Covid-19. In un messaggio social, l’Omt ha messo in risalto che lo stato Nordafricano ha applicato un protocollo sanitario per assicurare la tutela dei turisti e del personale del settore. Stilato dall’Ufficio Turistico Nazionale Tunisino (Ontt), il documento sanitario anti Coronavirus, disciplina una serie di provvedimenti che si rivolgono al rispetto delle norme igieniche e di sicurezza sanitaria, per evitare ogni possibilità di diffusione del Covid-19 nel settore turistico. Nonostante le limitazione ai viaggi e spostamenti richieste da alcuni Paesi, la Tunisia, che fino ad oggi è arrivata a bloccare la diffusione del virus, con meno di 60 casi nella nazione, aspira a rilanciare il turismo per la bella stagione 2020. Prima dell’emergenza sanitaria, la Tunisia, mirava ad ricevere 10 milioni di persone nel 2020, dopo averne ospitati più di 9 milioni nel 2019.

Il Ministero del Turismo e dell’Artigianato Tunisino ha realizzato l’etichetta ‘Ready and Safe’, necessaria per tutte le parti coinvolte dal turismo in Tunisia.

Per averla è fondamentale seguire l’attuazione di un protocollo interno in base le disposizioni dell’OMS. Queste raccomandazioni saranno seguite e applicate da tutte le parti interessate nel turismo tunisino al fine di garantire igiene e pulizia preventiva e quindi mantenere il controllo sul COVID-19 e garantire la salute e la sicurezza dei turisti.

Sicuramente, nei prossimi giorni, ci saranno nuove informazioni in merito ad eventuali prossime disposizioni in materia.

La sicurezza è un argomento sensibile per tutti i cittadini sopratutto per l’incolumità di tutti.

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi con i tuoi contatti!

Condividi con i tuoi contatti.