Search
Close this search box.

La Medina di Tunisi

Medina di Tunisi-Souk di TunisiMoschea degli Omayyadi-Madrasa di Zeitouna-Luoghi storici a Tunisi

La Medina di Tunisi

La Medina di Tunisi, o città vecchia, è il centro storico di Tunisi, considerata uno dei migliori esemplari di medina islamica del mondo. È anche un luogo Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO proprio in funzione del fatto che è una delle città medievali meglio conservate del mondo.

Posta nel centro della capitale tunisina, la Medina è un intrico di vicoli stretti, piazze luminose e bazar variopinti. È un posto dove è possibile tuffarsi nella cultura e nella storia tunisina.

La Medina fu costruita nel IX secolo d.C. fondata dai Maomettani, divenne velocemente la capitale del regno di Ifriqiya. Nel corso dei secoli, la Medina fu ingrandita e consolidata diventando un grande polo commerciale e culturale. Arrivando ai giorni nostri invece, rappresenta è un vivace quartiere abitato da oltre 60.000 persone.

Una delle cose più avvincenti della Medina è il suo labirinto di vicoli stretti. Quest’ultimi sono spesso così compressi che è praticamente impossibile camminarci in due. Questo la rende ideale per perdersi e scoprire angoli nascosti.

 

Il Souk: il mercato tradizionale tunisino

Un altro aspetto affascinante della Medina sono i suoi bazar, colmi di negozi che vendono qualsiasi cosa, dall’artigianato locale ai prodotti alimentari. Attrazione imperdibile della Medina è il Souk, il mercato tradizionale tunisino. Quest’ultimo è uno dei mercati tradizionali più famosi e movimentati della Tunisia che offre un’esperienza unica di shopping e scoperta dei prodotti locali e dell’artigianato tunisino.

Visitando il Souk, avrai l’occasione di vedere gli artigiani al lavoro, come la tessitura, la ceramica, l’intaglio del legno e la lavorazione del metallo. Potrai ammirare la loro abilità e assistere alla creazione di opere d’arte uniche.

Una delle parti più affascinanti del Souk di Tunisi è la sezione alimentare. Si evidenziano una molteplicità di spezie aromatiche, erbe locali, oli essenziali, dolci tradizionali, frutta secca e molto altro ancora. Potrai assaporare le specialità tunisine, come i dolci a base di mandorle o di pasta fillo e acquistare ingredienti per ricette tradizionali. Preparati a contrattare… Eh si! Molti banchi concedono prezzi negoziabili, quindi è possibile cercare di ottenere un buon affare sulle merci desiderate. Rammenta che la contrattazione fa parte della cultura del souk; quindi, cerca di divertirti nel negoziare e rispetta sempre il venditore.

 

Il Palazzo Khereddine

Il palazzo eredita il nome dalla famiglia Khereddine, che lo aveva nel XIX secolo. È stato ristrutturato e aperto al pubblico come museo nel 1994, accogliendo oggi il Museo di Arte Islamica di Tunisi. L’architettura del Palazzo Khereddine è un modello straordinario dello stile ottomano-tunisino del tempo. La residenza signorile si espande intorno a un cortile interno, con sale decorate, colonne incise, mosaici tradizionali, soffitti pitturati e pavimenti riccamente adornati. Ogni particolare dell’edificio riflette l’arte e l’artigianato islamico, regalando ai visitatori un’occasione unica di immergersi nella storia e nell’estetica dell’epoca.

 

Il Museo di Arte Islamica, all’interno del Palazzo Khereddine, accoglie una rara collezione di manufatti che ricopre un ampio periodo storico, dall’VIII al XIX secolo. La raccolta comprende ceramiche, tessuti, gioielli, armamenti, strumenti scientifici, illuminazioni e altre opere d’arte e oggetti di culto islamici. Gli ospiti possono contemplare i dettagli raffinatamente lavorati di questi manufatti, esplorando l’eredità culturale e artistica della Tunisia.

 

Questa costruzione è un posto di infinita bellezza e importanza storica. Oltre al suo valore artistico ed architettonico, il palazzo presenta una vista panoramica sulla Medina di Tunisi, concedendo ai turisti di contemplare l’incantevole panorama urbano circostante.

 

Altri posti da visitare

In aggiunta a tutti questi luoghi, nella Medina di Tunisi, si possono vedere anche numerosi monumenti storici, tra cui la Moschea degli Omayyadi, la Madrasa di Zeitouna e la Kasbah.

La Moschea degli Omayyadi è la moschea più antica di Tunisi costruita nel IX secolo d.C. La Madrasa di Zeitouna è una madrasa, ovvero una scuola islamica, fondata nel IX secolo d.C. La Kasbah è una fortezza che fu costruita nel XIII secolo d.C.

 

Suggerimenti per migliorare la vostra esperienza

Di seguito vi lasciamo alcuni suggerimenti per visitare la Medina di Tunisi:

  1. Vestire scarpe comode, perché dovrai camminare molto.
  2. Ritagliati del tempo per perlustrare la Medina e lasciarti andare nei suoi vicoli.
  3. Assapora i prodotti locali, come le spezie, i dolci e i tajine.
  4. Parla con la gente del posto, sono molto accoglienti e potranno rivelare la storia della Medina.
  5. Visita i monumenti storici, come la Moschea degli Omayyadi, la Madrasa di Zeitouna e la Kasbah.

In conclusione, la Medina di Tunisi è una gemma incastonata nel cuore della metropoli, un luogo dove il passato e il presente si uniscono in sinfonia. Pianifica la tua visita oggi stesso e preparati a essere trasportato in un’altra epoca mentre scopri la bellezza senza tempo di questa meravigliosa città antica.

 

Per infromazioni aggiornate sugli spostamenti, clicca qui.

Per leggere altri nostri articoli, clicca qui.

Share:

Book your ferry to Tunis.

Servizio traghetti a cura di Traghettilines

Other Interesting Contents: